lunedì 15 ottobre 2012

Red Hook Criterium Milano 2012

Il giorno è arrivato, la gara che attendo da un anno è arrivata ed i battiti sulla linea di partenza sono alti, l'emozione di essere vicino ai big del movimento mondiale non ha prezzo, mancano pochi secondi e si parte...

Pronti via e già perdo qualche posizione ma è normale, il primo giro è tiratissimo per via del premio messo in palio per il primo concorrente che andrà a concludere il giro, sto ben coperto nei primi due rettilinei, arriviamo alla prima staccata violenta che per me passa liscia ma non è così per altri corridori tra cui il vincitore della scorsa edizione, il rilancio dopo la curva è violentissimo ma le scie mi favoriscono e non soffro troppo.

Con il passare dei giri la gamba comincia a rispondere a dovere e riesco a risalire una decina di posizioni, ora sono tra i primissimi, curva dopo curva ci avviciniamo a metà gara, sono talmente concentrato che mi sembra di correre in un tunnel dove l'unica cosa che sento è il boato del pubblico (fantastico). La fatica comincia a farsi sentire ma so che devo tenere duro, la media è sempre alta ma ormai le gambe sembrano essersi abituate ai rilanci potenti ed alle frenate violente.

Al penultimo giro passo il traguardo in sesta posizione ma qui, maledetto me, mi rilasso ed in un men che non si dica mi ritrovo in fondo al gruppo di testa, mancano tre curve ormai, rilancio e scavalco un paio di concorrenti, arriviamo al tornante prima del rettilineo finale, mi butto dentro frenando il meno possibile e poi via in piedi sui pedali, rimonto ancora una posizione ed anche quest anno la RED HOOK CRITERIUM è finita.

L'obiettivo di arrivare con i primissimi l'ho centrato, ho un piccolo rammarico perchè potevo arrivare molto più avanti ma ormai è andata così, 21° assoluto 11° degli italiani.

Mi sono divertito tantissimo, questa gara è qualcosa di eccezionale, ringrazio la JU Tata per essersi fata lo sbatti di venire a Milano per vedere due giri di gara e poi tornare di corsa a Novara per lavorare, ringrazio Luca JU Ullrich, Chiara, Maze, Faby (grandissima ti ho sentita che mi urlavi ad ogni giro) e tutti iragazzi che hanno tifato per me, ringrazio il pubblico in generale (davvero fantastico sembrava di essere a campionato del mondo), ringrazio l'organizzazione e tutti gli altri corridori per aver condiviso con me quest'esperienza stupenda.

JU

Vi lascio con un po' di foto che ho trovato in giro su internet, grazie ovviamente anche a voi fotografi.
Andrea Schilirò
Francesco Rachello
Gianluca 2k
Limboazul Sport Side
Marco Cremascoli

E ovviamente un grazie anche a tutti gli altri...









6 commenti:

  1. bel post, però ai fotografi al di là dei ringraziamenti fa piacere che non gli si tagli via il nome dall'immagine (il massimo sarebbe il link alla fonte)

    RispondiElimina
  2. và che ne ho visti ben 3 di giri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AAAAAAAAAAAAh ecco, mi ero sconfuso

      Elimina
  3. Risposte
    1. per fortuna siete stati dei gran signori :-D

      Elimina